L’Associazione Corridori Ciclisti Professionisti Italiani partecipa al lutto che ha colpito l’intero mondo delle due ruote per la scomparsa dei sette ciclisti di Lamezia Terme ed è vicina a quelli che oggi stanno lottando per restare aggrappati alla vita dopo il disastroso incidente che li ha visti coinvolti.
L’ennesimo dramma in cui a rimetterci pesantemente sono i ciclisti porta il presidente dell’ACCPI Amedeo Colombo e il segretario generale dell’ACCPI Federico Scaglia a ribadire, a nome di tutti gli atleti che rappresentano, il bisogno di una maggiore sicurezza per i ragazzi che ogni giorni si allenano e gareggiano per le strade del nostro paese.
<>.