Grande Italia al Tour de France 2014. Dopo 16 anni dall’ultimo successo tricolore la maglia gialla torna nel nostro Paese grazie a Vincenzo Nibali. Protagonisti sulle strade di Francia 17 corridori italiani in rappresentanza di 9 formazioni diverse che hanno tenuto in alto i nostri colori. Da applausi la vittoria di tappa di Matteo Trentin, il premio di super combattivo di Alessandro De Marchi e il duro lavoro di tutti gli altri preziosi gregari di lusso in corsa.
Il presidente dell’Associazione Corridori Ciclisti Professionisti Italiani (ACCPI) Cristian Salvato sugli Champs-Élysées brinda al successo del Campione d’Italia e celebra tutti i corridori arrivati fino a Parigi: «Sono sinceramente emozionato. Vedere Vincenzo sul gradino più alto della Grande Boucle è una gioia per chiunque ami questo sport e deve essere motivo di orgoglio per tutti i nostri connazionali. Come qualcuno ha scritto, Nibali è il simbolo dell’Italia che ha voglia di pedalare, ma permettetemi di allargare l’espressione a tutti i nostri atleti. Uomini semplici, campioni veri, splendido esempio per i più giovani. Grazie Vincenzo, grazie ragazzi».