C’è un fiocco azzurro sulla porta degli uffici dell’Associazione Corridori Ciclisti Professionisti Italiani: è nato ufficialmente un nuovo settore all’interno dell’ACCPI riconosciuto, unico nel suo genere, dalla Lega del Ciclismo Professionistico.
A guidare questa nuova sezione dell’ACCPI ci sarà Riccardo Magrini, ex ciclista (nella massima categoria dal 1977 al 1986, vincitore in carriera tra l’altro di una tappa al Giro d’Italia e di una al Tour de France; nella foto con Vincenzo Nibali) e dirigente sportivo, oggi noto telecronista di Eurosport, che si avvarrà della consulenza e del coordinamento dell’avvocato Patrich Rabaini e di Nico De Lillo, che vanta un passato da pistard specializzato nel dietro motori, da allenatore e direttore sportivo e ora è componente della Commissione Tecnica Professionisti della Federazione Ciclistica Italiana.
Tante le iniziative di cui si occuperà l’inedita componente, che avrà ovviamente un occhio di riguardo per gli interessi del post carriera degli atleti, a partire da pensioni, assicurazioni e previdenza. Oltre agli aspetti pratici, per volontà del Consiglio Direttivo ACCPI, questa nuova branca si occuperà anche di aspetti formativi rivolti ai giovani e collaborativi per tenere vivo lo spirito di gruppo anche una volta appesa la bici al chiodo.
«Siamo felici di annunciare la nascita di questo nuovo gruppo di lavoro che grazie a Nico, Patrich e il “Magro” rappresenterà una linea di continuità tra i corridori in attività e gli ex» spiega Cristian Salvato, presidente ACCPI.