Oltre 40 corridori professionisti domenica prossima faranno da gregari a Marina Romoli. Tanti campioni del pedale hanno risposto all’appello della Marina Romoli Onlus e nel fine settimana ormai alle porte attaccheranno il numero alla schiena per beneficenza.
I nostri associati si sfideranno insieme ai campioni del motociclismo il 16 e 17 novembre nella Pista South Milano di Ottobiano (PV) per raccogliere fondi per la ricerca per una cura alla lesione spinale e supportare i colleghi più sfortunati rimasti invalidi a causa di incidenti stradali.
Campioni delle due ruote, a motore e non, si daranno battaglia in sella a bici da strada, moto da cross, go kart e pit bike a stretto contatto con il pubblico che acquistando il biglietto dell’evento in loco o tramite prevendita potrà assistere a un evento davvero unico.
«L’anno scorso Ride for Life è stata una ventata di energia ed emozione, una giornata speciale che ci ha permesso di destinare 30.000 € alle ricerche del prof. Gregoire Courtine presso l’EPFL (Ecole Polytechnique Fedérale de Lausanne) in Svizzera che si occupano di trovare sistemi per ripristinare funzioni sensoriali e motorie che sono state interrotte a causa di una lesione spinale» spiega Marina Romoli, ex ciclista professionista costretta sulla sedia a rotelle dal 2010 quando è rimasta vittima di un incidente in allenamento, che con l’associazione che porta il suo nome dal 2011 si rivolge nello specifico a tutti gli under 30 che, praticando ciclismo agonistico (tesserati FCI), sono rimasti gravemente infortunati a causa di incidenti stradali, per dare loro due generi di aiuto: uno immediato per affrontare la riabilitazione e le costose cure, l’altro in proiezione, sostenendo la ricerca indirizzata all’individuazione di terapie in grado di curare le lesioni al midollo spinale.
«Ringrazio tutti i campioni che hanno scelto di essere nostri testimonial, facendo loro la nostra missione e dimostrandosi dei veri fuoriclasse di sensibilità (a questo link l’elenco completo dei partecipanti: http://rfl.riders4riders.it/piloti.aspx). Ringrazio l’Assocorridori, la FCI e i nostri piccoli e grandi sponsor per l’aiuto concreto fornitoci in occasione di questo evento che mi auguro superi le aspettative di tutti. Da mesi stiamo lavorando per mettere in piedi un evento che sia utile per la nostra missione quanto appassionante per chi verrà ad assistervi. Invito chiunque ne ha la possibilità ad acquistare il biglietto di Ride for Life 2013 dal sito http://rfl.riders4riders.it o in loco il 16 e 17 novembre per godere con noi di un fine settimana che vi assicuro resterà nel cuore e nella mente di tutti noi» conclude Marina, responsabile dell’organizzazione della manifestazione insieme a Riders4Riders Onlus.
Dopo la giornata di sabato dedicata agli amatori, domenica saranno di scena i big con una gara dietro l’altra, passando da una sella all’altra, tra cui spicca l’appuntamento più divertente e simbolicamente più importante, vale a dire la sfida a coppie ciclista-motociclista in bici da strada dedicata allo sfortunato Andrea Antonelli, l’anno scorso tra i protagonisti di Ride for Life, che a luglio al GP di Mosca ha perso la vita a causa di un incidente in gara.
Insomma, se amate le due ruote e volete passare un fantastico week end dando il vostro contributo a una causa importante non potete mancare a Ride For Life.

Per maggiori informazioni su Ride for Life consulta i siti:
http://rfl.riders4riders.it
www.southmilanokarting.com
http://www.marinaromolionlus.org